QUANTO COSTA FRAZIONARE UN IMMOBILE

Proprio pochi giorni fa, mi è stato richiesto di indicare i costi cui andrebbe incontro un cliente proprietario di un immobile molto grande, intenzionato a frazionarlo in due unità.

Innanzitutto è importante capire se l’immobile è stato già predisposto o meno a questo frazionamento, durante la costruzione, ovvero se ha già un doppio ingresso o se è possibile crearne uno, se gli impianti sono già predisposti per la separazione, se è possibile ad esempio creare un citofono aggiuntivo, ecc… Stabilito questo conviene sempre partire da una verifica urbanistica degli atti presenti in Comune e al Catasto (Agenzia del Territorio).

Qualora tale verifica dia esito positivo, si può procedere con la richiesta di frazionamento mediante SCIA/DIA o CIAL/CAEL da presentarsi al Comune.

E’ importante verificare con il tecnico comunale che non vi siano da pagare oneri di urbanizzazione, tra cui la monetizzazione della legge Tognoli che disciplina i box pertinenziali.

COSTI DEL FRAZIONAMENTO:

Al fine di una previsione dei  costi di un frazionamento immobiliare (che possono essere diversi da comune a comune e da regione a regione), si devono calcolare:

Diritti di istruttoria della Dia o del Permesso di costruire da versarsi al comune

Oneri di urbanizzazione da versarsi al comune. Costi molto variabili perché dipendono dal costo dei lavori e si ottengono con dei coefficienti applicati al computo metrico. Solitamente pari al 10%-15% del costo dei lavori.

Monetizzazione dei parcheggi pertinenziali (a volte non viene applicato).

Imposta catastale per la variazione (50,00 € ad appartamento).

Parcella del tecnico

Parcella del notaio e costi notarili.

Detto questo, il mio consiglio è sempre quello di affidarvi nelle mani di tecnici competenti per la zona in cui vi trovate, da regione a regione possono esserci infatti procedure differenti da seguire e magari anche agevolazioni fiscali. In Lombardia e Veneto ad esempio non sono dovuti i contributi di costruzione. Ricordatevi anche che potrebbe essere necessario il parere del condominio.

Frazionare un immobile è un’operazione che sicuramente accrescerà il valore dello stesso, può significare infatti trasformare una casa che non ha più collocazione nel mercato immobiliare in due appartamenti più piccoli più richiesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.